LA CREPANZA

25 | 26 NOVEMBRE 2017

LA CREPANZA ovvero Come ballare sotto il diluvio

Di e Con Francesco d’Amore e Luciana Maniaci
Regia Andrea Tomaselli
Luci Daniel Coffaro
Costumi Pasquale Pellegrini
Si ringrazia Francesco Sframeli
Produzione Maniaci D’Amore | Fondazione Luzzati – Teatro della Tosse di Genova | Nidodiragno – Coop CMC
In collaborazione con Teatro di Messina

Gli spettacoli si terranno il sabato alle ore 21:00 e la domenica alle ore 19:00. Prenota inviando una mail ad info@officinateatro.com o tramite telefonata/messaggio/whatsapp al 3491014251

Il Burning Man è una lungo rave scatenato che si tiene nel deserto del Nevada. Quest’anno il tema è la fine del mondo.
L’evento dura notti intere e chi ci partecipa è pronto a vivere qualsiasi esperienza.
Qualsiasi ma non questa.
D’improvviso, un bagliore accecante, e la folla danzante sparisce. Amara e Mio, si ritrovano totalmente soli nel nulla.
Lei è convinta che sono entrambi morti e che quello in cui si trovano è un crudele aldilà.
Lui è certo che si tratti di una prova e che l’importante sia credere di poterne uscire, avere fede. Anche quando si tratta di aver fede in un’aragosta di plastica, l’unico oggetto rimasto in quel vuoto.
Amara e Mio sono diversi, insofferenti l’uno all’altra ma gli unici esseri umani rimasti sulla faccia della terra.
Il rave dello sballo si trasforma così in un sorprendente eremitaggio di coppia nel deserto.
Ha senso portare avanti la specie o la facciamo finita così? La Crepanza è un’opera pop, leggera ed anarchica, che si pone domande importanti sulla fede, la capacità di stare con gli altri, le difficoltà di crescere. Uno spettacolo spiazzante e irriverente su come il senso della vita sia capace di nascondersi nei luoghi più improbabili e pericolosi. Come il deserto del Nevada o il teatro.